Se il design è uno stato mentale, Martino Gamper

Se il design è uno stato mentale, Martino Gamper

Design come storia, ma anche come connessione emotiva. La mostra mette in luce la storia degli oggetti di design e del loro impatto sulla nostra vita con un’ampia selezione di sistemi di scaffalatura dal 1930 ai giorni nostri. Muovendosi in un raggio che comprende classici del design storico, pezzi unici, lavori di design industriale e funzionale contemporanei, o comunque commissionati recentemente, la mostra include i progetti di Franco Albini, Konstantin Grcic, Ettore Sottsass, Ercol e IKEA.

a cura di Martino Gamper

In collaborazione con Serpentine Galleries di Londra e Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, Torino.

Fino al 13/09/2015

 Comunicato stampa Martino Gamper

Foto Luca Meneghel