10/03 – 09/04/2017
Opening 09/03/2017, ore 19.30

La mostra segna la conclusione del progetto europeo Museum as Toolbox.

Idioma è la lingua propria e particolare di una nazione, ma indica anche un dialetto, una parlata regionale o un modo particolare di parlare. In questo senso, il titolo scelto per la mostra riflette lo spirito con cui è nato il progetto: mettere in relazione e far comunicare non solo i musei di diversi stati europei, ma anche gli artisti e i giovani delle diverse nazioni e quindi professionisti di diversi settori – dall’arte al giornalismo, dai curatori agli esperti di marketing. Tutti, con i loro diversi linguaggi, hanno dato vita e reso attuale il progetto.
Il tema della mostra è quindi la comunicazione intesa come scambio, relazione tempo e spazio per conoscere diverse realtà e mondi interiori. L’esposizione, concepita e comunicata dai giovani partecipanti, presenta le opere della collezione Museion e dei cinque artisti protagonisti della rete di residenze europee, parte del progetto: Luigi Coppola, Aldo Giannotti, NGO Lasnaidee, Oaza Collective, Marcin Polak.

Artisti presenti in mostra: Nanni Balestrini, Carlo Belloli, Alighiero Boetti, Robert Bosisio, Stefano Cagol, Luigi Coppola, Robert Filliou, Marina Fulgeri, Aldo Giannotti, Kerstin Inga Meyer, Kimsooja, Joseph Kosuth, NGO Lasnaidee, Oaza Collective, Marcin Polak, Gianni-Emilio Simonetti, Luca Vitone.

Per Translocal: Museum as Toolbox Museion ha partecipato insieme ai musei Kunsthaus Graz (Austria), KUMU Tallinn (Estonia), MSU Zagreb (Croazia) e MS Lodz (Polonia).

Immagine: Idioma, Museion, installation view. Foto: Luca Meneghel