8 marzo: Ingresso gratuito per le donne

8 marzo: Ingresso gratuito per le donne

Body Check, la mostra che mette a confronto Martin Kippenberger e Maria Lassnig

8 marzo: Ingresso gratuito per le donne

Per la Festa della donna l’ingresso alle mostre è gratuito per tutte le signore dalle 10 alle 22


L’arte apre una volta di più le sue porte: giovedì 8 marzo per la Festa della donna l’ingresso alle mostre di Museion è gratuito per tutte le signore (apertura dalle ore 10 alle ore 22). L’invito è a visitare la mostra Body Check. Oltre sessanta dipinti e disegni mostrano la particolare e ossessiva attenzione al corpo di due grandi personalità come Martin Kippenberger e Maria Lassnig.
“Entrambi, Maria Lassnig e Martin Kippenberger, avevano come obiettivo quello di dare una forma alla miseria dell’esistenza umana: come messa in scena del corpo femminile e maschile.” Così scrive il curatore della mostra, Veit Loers. In particolare Maria Lassnig crea un’ampia opera prevalentemente come pittrice e disegnatrice e lavora costantemente a una “pittura del corpo” portata avanti anche nello spirito di un’emancipazione femminile. Per lei il riconoscimento internazionale arriva tardi; nel 1985 si tiene la sua prima retrospettiva al Museum Moderner Kunst di Vienna; il Leone d’oro alla carriera della Biennale di Venezia è del 2013.

Le pennellate di Lassnig rispecchiano un’esperienza di sé e del mondo sofferta, immediatamente percepibile nei dipinti esposti a Museion. Su tutt’altro registro si muove invece l’artista Irma Blank, attualmente in mostra nella collezione studio con oltre 50 opere e libri d’artista; le pennellate tracciate con inchiostro blu nei Radical Writings assomigliano al ritmo del respiro e della meditazione.

È tutta da percorrere la mostra Installation Art, che propone installazioni di grandi dimensioni, video e opere luminose di oltre 16 artisti e artiste dalla collezione Museion.

Questo giovedì speciale prosegue alle ore 18.00 con Andreas Hapkemeyer. Nell’ormai consueto appuntamento “ABC dell’arte contemporanea”, Hapkemeyer parla di come l’arte dei nostri tempi abbia rotto con la tradizione, mostrando esempi di opere da correnti storiche come espressionismo, cubismo e dadaismo. L’incontro, in lingua italiana, è a ingresso gratuito.

 

Ph: Anna Cerrato. © Estate of Martin Kippenberger, Galerie Gisela Capitain, Cologne. © Maria Lassnig Stiftung / Foundation.