John Armleder

Plus ça change, plus c’est la même chose

22/09/2018 – 06/01/2019
Opening 21/09/2018


Museion rinnova la collaborazione con John Armleder (Ginevra, Svizzera, 1948), dopo il video Endless per la facciata nel 2016 e la sua partecipazione a diverse esposizioni tra il 2005 e il 2007. Considerato l’artista svizzero più influente della sua generazione, in oltre cinquant’anni di carriera Armleder ha sviluppato un’opera che va oltre i codici della critica e del sistema dell’arte e supera le barriere tra arte e architettura, arte e design, arte e oggetti d’uso quotidiano. Per Museion l’artista realizza un progetto speciale, che ridisegnerà gli spazi del quarto piano. Nuove produzioni come wall painting di grande formato, installazioni costituite dai celebri scaffoldings-strutture con piante, vere e finte, animali impagliati, monitor e oggetti- e pellicole specchianti creano un’unica, grande installazione. Una scenografia caleidoscopica e spiazzante, tipica dell’universo armlediano, che si pone in dinamico contrasto con il rigore dell’architettura museale, ma anche con l’imponenza del paesaggio montano circostante. La mostra trova una sua espansione nella facciata mediale di Museion, su cui verrà proiettato, in serate dedicate, il video Endless.

A cura di Letizia Ragaglia

In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo monografico, in collaborazione con il museo MADRE – Museo d’arte contemporanea Donnaregina – Napoli.

Con il supporto di Pro Helvetia

 

 

__
Plus ça change, plus c’est la même chose. Photo: ©John Armleder.

Courtesy the artist and Massimo De Carlo, Milano ∕ London ∕ Hong Kong