Doing Deculturalization (working title)

Doing Deculturalization (working title)

Ilse Lafer

Doing Deculturalization (working title)

A cura di Ilse Lafer, guest curator


Doing Deculturalization prende le mosse dagli scritti della storica e critica d’arte italiana Carla Lonzi (1931–1982). In particolare si concentra sul suo concetto di deculturalizzazione, una pratica di decodificazione (culturale) della vita, del lavoro e del linguaggio come presupposto per una visione antinormativa e de-coloniale del gender e della migrazione. I processi di sottrazione ed estraneazione del Sé, collegati a questo concetto, sono messi in luce sia in riferimento al loro contesto storico femminista, che a possibili vie di attualizzazione. Il progetto si interroga quindi su quanto i processi di “deculturalizzazione” liberino forme di autonomia e di resistenza, cioè siano in grado di sviluppare e incarnare una critica effettiva delle strutture colonizzatrici del potere. Sullo sfondo di questo interrogativo la mostra traccia uno scenario speculativo, una topografia delle associazioni tra i materiali archivistici dei movimenti femministi e posizioni artistiche storiche e attuali, con una particolare attenzione a quelle presenti all’interno dell’Archivio di Nuova Scrittura, Collezione Museion.

Artiste e archivi in mostra: Carla Accardi, Archivio di Nuova Scrittura, Archivio Rivolta Femminile and Beato Angelico Zehra Arslan, Marion Baruch, Clarie Fontaine, Collezione Mirella Bentivoglio, Moyra Davey, Chiara Fumai, Sonia Khurana, Chris Kraus, Juanita McNeely, Maria Lai, Lee Lozano, Beatrice Marchi, Marisa Merz, Ariane Müller, Rosa Panaro, Gina Pane, Marinella Pirelli, Ketty La Rocca, Carol Rama, Cloti Ricciardi, Suzanne Santoro, Katarina Zjedlar.

In collaborazione con Sabeth Buchmann, Frida Carazzato, Francesca Locatena, Constanze Ruhm

 

__
Sonia Khurana, Logic of Birds. Courtesy the artist