Paesaggi attivi. Saggio contro la contemplazione. L’arte contemporanea e il paesaggio metropolitano, Viviana Gravano

“Quello che conta è che la percezione dell’esterno da noi, cioè del nostro contesto, non può più essere considerata né unica né univoca. Una certa parte dell’arte contemporanea ha rilevato questo mutamento radicale, inaugurando una riflessione profonda sull’idea che lo sguardo può essere un fattore concreto di modificazione del contesto, tanto quanto le strutture costruttive materiali, come l’architettura e l’urbanistica. Quello che mi interessa tracciare in questo libro è una sorta di strada, tutt’altro che lineare e definita, che attraversi le opere, e le teorie degli artisti che, dagli anni Cinquanta in poi, hanno rivisitato l’idea di paesaggio come territorio dell’attivismo, e non dell’osservazione estatica ed estetica”. (p. 15)
Viviana Gravano, storica dell’Arte e Senior Curator, è docente di Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.

Viviana Gravano
Paesaggi attivi. Saggio contro la contemplazione. L’arte contemporanea e il paesaggio metropolitano
Milano: Mimesis Edizioni, 2012
ISBN: 9788857507866
Edizione in lingua italiana
312 pagine