L’architettura

Dal 24 maggio 2008 Museion – il museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano – è ospitato nella sede di Piazza Siena, realizzata dallo studio di architettura KSV Krueger, Schuberth, Vandreike di Berlino.

Il nuovo Museion è un museo aperto e comunicante che collega le caratteristiche di flessibilità e apertura di un laboratorio artistico alle qualità di una galleria e di uno spazio espositivo classico. L’edificio è un cubo lungo 54 m, alto 25 m e largo 23 m.

Le facciate di testa, con la loro trasparenza, mettono in comunicazione il centro storico con la città nuova e i prati sul fiume Talvera. L’edificio si inserisce come un legame fisico e simbolico tra le due parti della città.

Un sistema flessibile di pareti mobili consente di far comunicare tra loro questi spazi a seconda delle necessità. Gli ateliers e le sale di progettazione per gli artisti sono ospitati in un edificio distinto situato nella porzione nord del terreno. Nell’area tra l’atelier e il museo si trova il parco museale che per entrambi gli edifici funge da spazio espositivo e luogo d’azione.

I ponti sul fiume Talvera fanno parte dell’architettura del museo. Sono una scultura nello spazio, costituita da due curve parallele e oscillanti. Grazie all’utilizzo di materiali come il metallo ed il vetro, il ponte riprende gli elementi caratteristici dell’edificio museale. In contrasto con la forma squadrata del museo, le forme oscillanti comunicano un approccio giocoso alle geometrie del paesaggio.

Passage

Foto_Luca_Meneghel

Museion Passage è uno spazio al piano terra di Museion, che viene utilizzato sia per gli eventi interni del museo che per appuntamenti e festival in collaborazione con altre istituzioni. Inoltre questo spazio può essere affittato dai privati durante gli orari di apertura e il mercoledì sera fino alle ore 23.00. Grazie al sostegno del Comune di Bolzano, le istituzioni culturali senza scopo di lucro possono utilizzare Passage a titolo gratuito (ad eccezione dei costi del tecnico, che deve essere presente obbligatoriamente).

Passage è stato progettato dal designer Martino Gamper (Merano, 1971), che ha disegnato le panche in legno di larice e le sedute colorate in compensato. Lo spazio non vuole essere un semplice luogo per ospitare eventi, ma un punto d’incontro e di sosta per i visitatori di Museion e per la città. La visione di Gamper è Museion Passage come una piazza pubblica all’interno del museo, aperta a tutti.

Info

Vademecum Museion Passage
Contratto utilizzo Museion Passage

Orari

martedì – domenica: ore 10.00 – 18.00
giovedì: ore 10.00 – 22.00
Lunedì chiuso
Ingresso libero

2° & 3° piano

2 e 3 piano_WEB

Il secondo e terzo piano generalmente vengono usati per mostrare a rotazione le opere della collezione Museion raccolte in mostre tematiche. Occasionalmente anche altre mostre legate tematicamente alla collezione Museion o a Museion come istituzione hanno luogo in questi piani. Il secondo piano ospita inoltre la collezione studi e la collezione di libri d’artista.

4° piano

03_Museion_Danh Vo_FotoSeehauser_WEB_resized

Il quarto piano è dedicato alle mostre collettive o personali di artisti contemporanei da tutto il mondo e alla mostra annuale del curatore ospite a Museion. In alcune rare occasioni, il quarto piano può inoltre essere affittato per eventi privati.

Casa Atelier

HarryThaler_einrichtung1

Luogo di soggiorno, ma anche laboratorio e studio per artisti e curatori: è la casa atelier adiacente a Museion, che si rinnova con un progetto di arredamento ideato dal designer Harry Thaler (1975, Merano, vive e lavora a Londra) e realizzato dalla ditta Barth di Bressanone.
Il progetto nasce da un’iniziativa dell’Associazione Museion, che con il proprio generoso sostegno ne ha reso possibile la realizzazione.

La casa atelier, il piccolo “cubo” adiacente al museo, è stata concepita dallo studio KSV di Berlino come parte del complesso museale. Il nuovo progetto intende sottolinearne la vocazione originaria: essere un luogo di soggiorno, ma anche laboratorio e studio per artisti e curatori ospitati dal museo.

La settimana precedente all’inaugurazione dello spazio il designer ha abitato nella casa atelier per ultimare il suo lavoro: ha aggiunto un ulteriore tocco, rifinendo molti oggetti personalmente. Ne ha creati anche di nuovi sul posto: la casa è provvista infatti al piano interrato di una vera e propria officina. In questo senso ha inaugurato, con la sua creatività, una nuova fase della casa atelier.

Cubo Garutti

S_CuboGarutti

In questa piccola stanza saranno esposte opere del museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano per far sì che i cittadini di questo quartiere le possano vedere. Questa opera voluta dalla Provincia Autonoma di Bolzano – Alto Adige cultura italiana, è dedicata a tutti quelli che passando di qui, anche per un solo istante, la guarderanno”.

Alberto Garutti

Realizzato nel 2003, il Piccolo Museion è un’opera dell’artista Alberto Garutti. Si tratta di una sede distaccata di Museion nel quartiere Don Bosco di Bolzano dove ogni anno oltre a esporre opere provenienti dalla collezione di Museion, sono ospitati anche progetti concepiti espressamente per il quartiere.

Il Cubo Garutti si trova in Via Sassari 17b – Bolzano.

 

Storia dei progetti speciali
2005 – progetto speciale di Jota Castro
2006 – progetto speciale di Claire Fontaine
2007 – progetto speciale di Netzhalde
2008 – progetto speciale di Rossella Biscotti
2009 – progetto speciale Grande Riffa, di Daniele Ansidei e Alessandro Sambini. A cura di Denis Isaia
2010 – progetto speciale di Marina Fulgeri
2011 – progetto speciale “2+Cubo”

 

Facciata Mediale

01_Museion Fassade_Muresan_WEB

 

Trasparenza e movimento: l’effetto plastico che caratterizza l’edificio di Museion è dato dal contrasto tra l’involucro metallico, chiuso e massiccio delle pareti laterali, e la forma rientrante e trasparente delle facciate. Quando la luce del giorno viene lentamente meno, un sofisticato sistema coordina la chiusura delle lamelle delle due facciate, l’arrotolamento delle tende e l’accensione di 36 video proiettori che si trovano distribuiti all’interno dell’edificio sui diversi piani espositivi, e la superficie di vetro si trasforma nel quinto piano espositivo del museo.
La facciata di Museion è una sorta di “membrana trasparente” che divide e allo stesso tempo mette in relazione lo spazio urbano e quello del museo. Su questo interstizio sono proiettati video, foto o animazioni che gli artisti decidono di far dialogare in stretto contatto con lo scheletro architettonico di Museion e il paesaggio urbano. La facciata mediale sposa così l’attrattiva e la suggestione della grande dimensione e delle possibilità tecnologiche con la forza e la concretezza di un’architettura che tanto di giorno quanto di notte vuole sentirsi sempre più parte del territorio.
Il funzionamento delle due facciate mediali può avvenire contemporaneamente ma anche in maniera alternata preferendo, a seconda dei progetti artistici proposti, la facciata che dà verso il centro della città o quella che si apre ai prati del fiume Talvera, garantendo in entrambi i lati l’opportunità di ampliare questa azione di “fuoriuscita” da Museion anche con il suono: le panchine infatti poste davanti ad ambo le entrate del museo funzionano da casse acustiche collegate a ciascuna delle facciate.
La programmazione per la facciata mediale di Museion rappresenta, proprio per questo, una sfida per gli artisti invitati a mettersi a confronto con uno spazio espositivo diverso per le sue dimensioni, chiaramente amplificate, la sua tecnologia e il suo essere nello spazio pubblico.

Underground

Underground WEB

 

Museion underground è il luogo ideale per eventi privati e aziendali come conferenze, presentazioni, proiezioni video ecc. La Projection Room è usata periodicamente per proiezioni di video arte, mentre la sala multifunzionale è perfetta per performance artistiche pensate per spazi chiusi.

Biblioteca

bibliotecaSEE_4778

Specializzata in arte moderna e contemporanea, la biblioteca di Museion possiede 25.000 volumi, 50 abbonamenti a riviste d’arte e più di 400 DVD.
In seguito a un accordo fra la Fondazione Museion e la Libera Università di Bolzano, da gennaio 2011 il patrimonio librario del museo è ospitato, con una sua sezione dedicata, negli spazi della biblioteca universitaria.
Nasce così un polo altamente qualificato nell’ambito della documentazione delle arti visive: cataloghi e monografie su artisti, movimenti e mostre d’arte contemporanea acquisiti nel corso della ventennale attività di Museion, sono ora consultabili accanto ai testi della Facoltà di design e arti.

Dettagli >

Shop

 

DSC6439-e1464105217938Il Museion Books & Things è il punto di riferimento a Bolzano per le pubblicazioni specializzate in arte, cultura, architettura, design, fotografia e media.

All’interno dello spazio è possibile trovare inoltre un vasto assortimento di libri dedicati ai bambini, oltre a pubblicazioni che toccano diversi aspetti del tempo libero come il cibo, il vino, i viaggi, la salute. Una sezione specifica è dedicata alle esperienze artistiche in Alto Adige. Qui si trovano tutte le pubblicazioni di Museion come i cataloghi delle mostre, le cartoline e le edizioni artistiche.

E’ possibile, su richiesta, spedire il materiale in qualsiasi parte del mondo. Da non perdere le offerte speciali e gli sconti che regolarmente interessano tutte le sezioni dello shop, in particolare le pubblicazioni della prestigiosa casa editrice Walther-König
.

Dettagli >

Cafè Museion

cafe4

Affacciato sulla piazzetta della Casa Atelier, il Cafè Museion è un accogliente spazio dove sostare per una pausa. Il luminoso interno arredato con gusto minimalista è direttamente collegato a Museion Passage, la “piazza coperta di Museion”.

Gestito da un giovane e dinamico team, è la meta ideale per un caffè mattutino o per un pranzo raffinato e veloce accompagnato da vini scelti. Ad ogni ora del giorno è disponibile una lista di toast e Snacks. Il Cafè offre servizi di catering e la possibilità di organizzare feste private. Sconto del 10% agli studenti.

Nel tardo pomeriggio il Cafè si trasforma in un piacevole punto di ritrovo per gustare un buon aperitivo, nell’atmosfera resa ancora più speciale dalla vista del tramonto sui ponti del fiume Talvera.

Dettagli >

I tuoi eventi a Museion

Museion, oltre ad essere spazio culturale aperto e dinamico può trasformarsi in una location ideale per ospitare conferenze, eventi, incontri, rinfreschi, simposi a Bolzano.

Museion Bolzano: una cornice inedita e di grande fascino in cui è possibile godere di una particolare atmosfera, circondati dalle più vivaci testimonianze dell’arte contemporanea e da uno spazio architettonico unico nel suo genere nel cuore della città.

Arricchiscono questo scenario unico gli originali ponti illuminati e la trasparenza delle facciate di testa dell’edificio, in stretto dialogo con l’esterno. Scegli tra le nostre proposte di affitto location a Bolzano.

Dettagli>