Spazi

La nuova sede di Museion è stata inaugurata il 24 maggio 2008 su progetto dello studio di architettura KSV – Krueger, Schuberth, Vandreike di Berlino. Il nuovo Museion è un museo aperto e comunicante che collega le caratteristiche di flessibilità e apertura di un laboratorio artistico alle qualità di una galleria e di uno spazio espositivo classico. L’edificio è un cubo lungo 54 m, alto 25 m e largo 23 m. Le facciate di testa, con la loro trasparenza, mettono in comunicazione il centro storico con la città nuova e i prati sul fiume Talvera. L’edificio si inserisce come un legame fisico e simbolico tra le due parti della città. Gli spazi interni sono caratterizzati da fluidità e apertura: i diversi “livelli dell’arte” – aree espositive e per manifestazioni, laboratori didattici, caffetteria e shop – non sono suddivisi rigidamente, ma in stretta interrelazione. Un sistema flessibile di pareti mobili consente di far comunicare tra loro questi spazi a seconda delle necessità.

Gli ateliers e le sale di progettazione per gli artisti sono ospitati in un edificio distinto situato nella porzione nord del terreno. Nell’area tra l’atelier e il museo si trova il parco museale che per entrambi gli edifici funge da spazio espositivo e luogo d’azione.

I ponti sul fiume Talvera fanno parte dell’architettura del museo. Sono una scultura nello spazio, costituita da due curve parallele e oscillanti. Grazie all’utilizzo di materiali come il metallo ed il vetro, il ponte riprende gli elementi caratteristici dell’edificio museale. In contrasto con la forma squadrata del museo, le forme oscillanti comunicano un approccio giocoso alle geometrie del paesaggio.